Coordinamento regionale Monte Castello di Vibio 29 aprile 2017

iTeatro Concordia.jpg

Prot. 254/GC/ep del 13 febbraio 2017

Ai Presidenti, ai Consigli Direttivi
delle UNITRE dell’Umbria

Amici carissimi tutti,

sentiti i Consiglieri Nazionali Toriano Botti e Angela Fedeli e con loro in accordo, è convocata l’Assemblea di Coordinamento delle UNITRE dell’Umbria per il giorno sabato 29 aprile 2017 p.v. alle ore 10.00 presso la Sala Consiliare del Palazzo Comunale di Monte Castello Vibio, Via Biancherini, 4, Monte Castello di Vibio, con il seguente ordine del giorno:

1) Lettura e approvazione verbale del precedente Coordinamento.
2) Saluti e comunicazioni del Presidente Nazionale Gustavo Cuccini.
3) Comunicazioni dei Consiglieri Nazionali Toriano Botti e Angela Fedeli.
4) Legge 106 del giugno 2016 di delega al Governo per la Riforma del Terzo settore.
5) Iniziative di carattere socio-culturale a livello regionale, interregionale e nazionale per l’Anno accademico 2016-2017.
6) Le UNITRE in Umbria: condizioni, necessità e richieste delle Articolazioni territoriali. Comunicazioni dei Rappresentanti delle Sedi.
7) Rinnovo degli Organi statutari dell’Associazione Nazionale nel mese di novembre 2017.

Considerata la rilevanza dei punti all’ordine del giorno e l’attenzione che questa Presidenza rivolge al ruolo fondamentale dei Consiglieri Nazionali e dei Coordinamenti regionali, confido di incontrarVi tutti puntualmente a Monte Castello di Vibio per continuare insieme il nostro percorso condiviso di Promozione sociale e culturale e rinsaldare in noi il senso di appartenenza ad un patrimonio comune di idee e di valori.
La Presidente della locale Sede UNITRE Giuliana Sabatta sta curando un incontro conviviale in amicizia al termine dei lavori.
Alla Sua persona e ai Consiglieri Toriano Botti e Angela Fedeli Vi prego di rivolgerVi per i dettagli organizzativi.
Nell’attesa di presto incontrarVi, porgo affettuosi saluti.

Gustavo Cuccini
Presidente Nazionale UNITRE

Convocazione dell’Assemblea Regionale dell’UNITRE in Umbria
A Monte Castello di Vibio

E’ convocata l’Assemblea di Coordinamento delle UNITRE dell’Umbria per il giorno sabato 29 aprile 2017 p.v. alle ore 10.00 presso la Sala Consiliare del Palazzo Comunale di Monte Castello Vibio, Via Biancherini, 4, Monte Castello di Vibio. L’incontro sarà preceduto dai saluti del Sindaco al Teatro della Concordia alle ore 9.30 e da un benvenuto con assaggio di dolci locali e caffè.
Questo l’ordine del giorno dell’Assemblea a seguire:
1) Lettura e approvazione verbale del precedente Coordinamento.
2) Saluti e comunicazioni del Presidente Nazionale Gustavo Cuccini.
3) Comunicazioni dei Consiglieri Nazionali Toriano Botti e Angela Fedeli.
4) Legge 106 del giugno 2016 di delega al Governo per la Riforma del Terzo Settore.
5) Iniziative di carattere socio-culturale a livello regionale, interregionale e nazionale per l’Anno accademico 2016-2017.
6) Le UNITRE in Umbria: condizioni, necessità e richieste delle Articolazioni territoriali. Comunicazioni dei Rappresentanti delle Sedi.
7) Rinnovo degli Organi statutari dell’Associazione Nazionale nel mese di novembre 2017.
La Presidente della locale Sede UNITRE Giuliana Sabatta sta curando un incontro conviviale in amicizia al termine dei lavori presso l’Agriturismo “Incontri” nelle colline circostanti.
Alla Sua persona e ai Consiglieri Toriano Botti e Angela Fedeli Vi prego di rivolgerVi per i dettagli organizzativi.
Nell’attesa di presto incontrarVi, porgo affettuosi saluti.
Gustavo Cuccini
Presidente Nazionale UNITRE

Prot. 831/GC/ep – 18 aprile 2017

---------------------------------------------------

Verbale
- Il Presidente Gustavo Cuccini saluta gli intervenuti, informa che ci saranno le Elezioni Nazionali dell’Unitre a novembre, e che quindi si riuniranno per preparare tale evento il Consiglio Esecutivo e il Consiglio nazionale, che si terranno nei gg 30 e 31 maggio 2017.
Informa che ci sono state riunioni della Commissione per la legge106 nell’attesa dei Decreti Attuativi.
La legge parla della riorganizzazione del Terzo Settore.
La nostra associazione è APS, nata dalla legge 383 del 2000 che legifera sulle APS. Da essa sono nate molte problematiche fra le associazioni che è bene risolvere, si parla di volontariato, di retribuzione o meno di certe attività ecc.
- Il Consigliere Toriano Botti parla della legge n° 106. Espone la genesi di questo provvedimento di legge che inizia a Lisbona nel 2000 quando il Consiglio Europeo decide di iniziare una processo chiamato “Strategia Europa 2020” tendente ad unificare, potenziare e rendere più trasparenti l’insieme delle iniziative dell’apprendimento continuo nei vari Stati dell’Unione. Da allora furono emanati molti suggerimenti e Direttive Europee a questo scopo come la EQF del 2008 (Quadro Europeo delle Qualifiche) che in Italia furono recepite dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali. Questo presentò nel giugno del 2012 la legge n° 92 (legge Fornero) che all’art. 4 commi 52, 53, 54 definisce cosa è l’insegnamento formale, non formale e informale che il Consigliere Botti ha brevemente definito.
Nel giugno del 2016 con la legge n° 106 il Governo è stato delegato a legiferare entro un anno per la modifica normativa del Terzo settore. Botti ha ricordato che il Primo settore è lo Stato (il pubblico) il Secondo settore è il Mercato (imprese private etc) ed il Terzo settore riguarda tutto ciò che non è pubblico e che non ha finalità di guadagno cioè le associazioni, cooperative, ONG etc no-profit e private.
In questo senso la legge riguarda anche la nostra Unitre, ha aggiunto il Consigliere Botti, e quindi dovremo aspettarci a breve qualche cambiamento normativo che influirà sul nostro Statuto. Si prevedono cose positive e negative per il nostro futuro che sono state messe bene in evidenza dalla Commissione Nazionale all’uopo costituita e che il Consigliere ha brevemente riassunto.
L’intervento si è concluso con una raccomandazione rivolta ai presenti. La nostra Unitre è una Associazione di Promozione Sociale quindi deve promuovere la Socialità o meglio deve far stare bene i Soci tra loro e con gli altri: per questo ognuno deve dare il suo contributo in base alle proprie capacità e non scambiare l’Unitre per una “scuola privata a basso costo” come taluni soci fanno.
Il Presidente parla poi delle varie Unitre, dell’aspetto sociale, della diversità fra le stesse che è ricchezza, le unitre nella loro diversità sono creative ingegnose, hanno rapporti con le forze locali, si pratica volontariato puro, ne elenca diverse particolarmente attive e l’unico pagamento deve essere il rimborso spese.
Il Presidente presenta tutte le attività che l’Esecutivo e il consiglio nazionale hanno messo in campo in questo triennio:
- Festival teatrale, Festival dei Cori, Convegno sulla Grande Guerra “Per Ricordare” Torneo nazionale di Burraco, Convenzione Unitre – Società del Mutuo Soccorso, CAMAPm archivio online sul consumo cinematografico dell’Italia degli anni ’50, in collaborazione con Oxford ecc Il tutto si può vedere nel sito della nazionale, poi dalla segreteria nazionale partono gli avvisi a tutte le Unitre d’Italia, quindi tutti sono informati.

Il presidente passa la parola alla Consigliera Angela Fedeli
Lettura e approvazione del Verbale della seduta precedente di Torgiano del 7 marzo 2015.
- Come consigliera coordinatrice dice che molti sono stati i contatti fra le sedi Umbre: con Amelia organizzazione della Mostra di Elena Marchegiani, Matticari a Spoleto a palazzo Menotti, con Monte Castello di Vibio i soci sono venuti a Spoleto ed accompagnati da 3 soci spoletini hanno visitato la città. Noi siamo andati da Amelia e Narni, con molti altre sedi c’è stato scambio di programmi e relatori. Una delle uscite a Cividale del Friuli fu eccezionale per la ospitalità, la superba preparazione storica locale del Presidente. Fu bello come lo ingaggiai: mi arrivò per posta un invito per scambio di visita, con pubblicizzazione delle bellezze del loro sito storico artistico archeologico storico ecc, contattai il Presidente, organizzai il viaggio e la cosa fu presto fatta. Li abbiamo invitati a Spoleto ed hanno promesso che verranno.
Forse si potrebbe e dovrebbe fare di più, ma gli anni passano per tutti e cominciano a pesare, ci vorrebbero forze nuove nell’ambito dei Direttivi
Come Consigliera Nazionale potrei fare un resoconto, ma forse non è questa la sede più opportuna: è stato senz’altro interessante l’incontro fra realtà lontane diverse e più complesse
È bello sentire le proposte organizzative di attività
Ciò che mi ha colpito di più, da quando sono Consigliera, è stato
- la rivoluzione che c’è stata in campo nazionale dal passaggio di Presidenza, quindi di comunicazione continua per e-mail su progetti e scadenze, sollecitazioni per scadenze,
- sito nuovo e ricco (qui una nota di demerito su rapporti dalle sedi, ho inviato il progetto realizzato sull’Editoria che ci ha fruttato una considerevole somma ed abbiamo realizzato il progetto sull’invecchiamento attivo, con l’editoria ed abbiamo stampato 7 ricerche, ho mandato il resoconto alla nazionale, ma sul sito non è apparso nulla, ho reputato che la mancanza di notizie dalle sedi fosse perché non ha funzionato qualcosa),
- il Presidente che si muove da nord a sud e sulla pagina facebook si possono seguire tutti i movimenti.
- Un grazie al nostro Presidente ed alla sua iperattività.
Si passa la parola alle sedi:

- Acquasparta, Presidente, Rita Ceroni. 97 iscritti, quasi tutte donne, 30/40 presenze settimanali come partecipazione alle attività. Proiezioni di films, problemi per la Siae.

- Alto Orvietano, Presidente Luciano Martelloni. Ha riunito nel Direttivo 5 persone che lavorano in Comune, e li ha coinvolti attivamente. Fanno molte attività e 52 corsi! Collaborazione con l’Università di Ottawa per l’Italiano via skip. Coinvolgimento degli extra comunitari (25) insegnando loro i lavori dei campi, potatura ecc. Hanno fatto il Torneo Nazionale di Burraco. Un percorso fra i 5 comuni a piedi in bici a cavallo, tante attività. Vorrebbe dare il certificato di frequenza.

- Amelia, Mara Quadraccia presidente. Lanciare uno slogan “Ricominciamo da qui” per interessare le Unitre ad aiutare le zone terremotate dell’Italia Centrale. A Preci interverrà Marco Baccarelli, musicista, con spettacoli il 26/27/28 maggio di canti popolari. Tutte le Unitre sono invitate a partecipare. Lei ha già organizzato un pulmann.

- Perugia, Vira Carraresi, Direttrice dei Corsi. Perugia è una realtà complessa, ha celebrato quest’anno il 35° anno dalla fondazione. 1150 iscritti, c’è scambio intergenerazionale saggi e biennale d’arte.

- Spoleto, Carlo Augusto dal Miglio. L’Unitre di Spoleto ha quest’anno 234 iscritti, 50 Conferenze annuali, raddoppiate le uscite didattiche a tema (quest’anno ancora Abbazie e capitani di ventura, ogni volta partecipano 100 persone) e l’uscita ultima a chiusura 8 gg in Sardegna (qui ho il piacere di riferire che anche tre amici di Acquasparta si sono uniti) partecipano con entusiasmo e basta vedere sul sito e sulla pagina facebook per confermare quanto detto.
- LABORATORI 5 ed incontri conviviali 3
- Quest’anno abbiamo avuto delle difficoltà con 7 giornate di chiusura attività a causa del terremoto, ma le abbiamo recuperate nel II Q. ciò nonostante abbiamo proseguito imperterriti, non ci siamo fermati!!!

- San Venanzo, Francesca Valentini, Vicepresidente. 75 iscritti. Positivo il contatto diretto con i cittadini. Hanno fatto una raccolta fondi per beneficenza per la Zambia e per San Pellegrino di Norcia, per i terremotati. Hanno collaborato con l’Università di Siena (astronomia), con l’osservazione delle stelle ”Il cielo degli Etruschi”. Organizzato un Concorso nazionale di Poesia intitolandolo a Marinelli, un ragazzo morto prematuramente, e fatte letture di fiabe per i bambini delle Elementari.

- Orvieto, Riccardo Brandi. E’ un mondo che adora, l’Unitre, c’è responsabilità sociale, attenzione per i disabili e aiuto per i bambini in età scolare, hanno creato il Festival di Filosofia. Gli iscritti sono 230 circa.

- Marsciano, Degli Esposti Maria Giovanna porta i saluti della Presidente, che è, con la compagnia teatrale di Orvieto, oggi è in uscita a Frosinone per la rassegna del festival Teatrale. Hanno 250 iscritti. Hanno promosso attività a natale fatto opera di beneficienza per i terremotati. Hanno molti corsi pittura, ballo, tornei, corsi sulla salute, operette, invito alla lettura, arte, lavori manuali.

- Narni Fresa Antonio, presidente. E’ stato ben accolto dalla città, poi eletto come Presidente. Si è radicato in città e come docente prova a trasmettere le sue conoscenze. Patto filosofico intergenerazionale corsi di filosofia tra Giovani ed Anziani. A volte i giovani fanno lezione agli anziani.

- Città di Castello Nadia Marconi, Direttrice dei Corsi. Hanno 650 iscritti. Meglio chiamare l’Università della terza età, Unitre cioè delle tre età. E’ necessari per traghettare tutti verso la cultura la progettualità, conoscenze professionali. Noi alla nostra età abbiamo tanto da dare, e fa bene più a chi dà che a chi riceve, gettiamo un ponte come nonni e come seniores. Attenzione verso i bambini. Progetto da anni per giornate a tema con la scuola media sugli usi, costumi, mestieri di una volta.

- Terontola Anna GALLUCCI, l’Unitre a Terontola è nata nel 2003, loro interagiscono con il territorio in particolare con i ragazzi. Fanno la festa dei nonni ed eleggono i nonni ideali, fanno la festa”Ieri, oggi, domani”un laboratorio della memoria

- Torgiano,Fico Presidente. Hanno 100 iscritti maggiormente donne. Altre associazioni fanno attività simili.

- Calvi Otricoli, valeria Andreoli). 59 iscritti, si è resa autonoma da Amelia. Fanno seminari a tema, laboratorio di scrittura, conferenze sul cinema, interscambi con altre unitre.

- Monte Castello di Vibio, Giuliana Sabatta Presidente. I corsi sono i soliti perché gli iscritti sono pochi, ma la partecipazione è ottima e devota. Il comune è molto partecipe.

Ringrazia, come Unitre ospitante, tutti i partecipanti che sono molti (28).

- Si chiude la riunione alle h. 13.30

- h. 14 Pranzo presso l’Agriturismo “Incontri” nelle colline circostanti.

Verbalizzante
Angela Fedeli

-

Powered by Drupal - Design by Artinet