Inaugurazione dell'anno accademico 2017/2018 a Villa Redenta

23031578_1961651690768024_502892550068840142_n.jpg

Apertura Anno Accademico Unitre 2017/2018

Sono particolarmente onorato d’avere il compito di inaugurare il trentacinquesimo Anno Accademico dell’Università delle Tre Età di Spoleto, avendo già avuto questo onore in occasione del suo trentennale. Rivolgo un grato ringraziamento alle Autorità Civili, nella persona dell'assessore Camilla Laureti, e Religiose Mons. Renato Boccardo, per la loro presenza e per dare il giusto riconoscimento e risalto al valore che la nostra Associazione ha nello svolgimento di un prezioso lavoro svolto per un invecchiamento attivo dei Soci e per la valorizzazione della nostra magnifica Umbria e della nostra Città di Spoleto. Abbiamo l’onore di avere fra noi il Presidente Nazionale delle Università delle Tre Età d’Italia, Prof Gustavo Cuccini, lo ringrazio per la Sua presenza, perché nonostante gli impegni lo abbiano portato recentemente ad un faticoso giro per molte Unitre di tutta Italia, ha trovato il modo di partecipare alla nostra inaugurazione. Formulo al Prof. Cuccini gli auguri più sentiti per le prossime elezioni di rinnovo delle cariche nazionali, con la certezza che, rimarrà al comando della massima carica quale faro per noi e tutte le Unitre d’Italia. La coincidenza d’inaugurare il nostro trentacinquesimo anno di vita nella Sala Monterosso di Villa Redenta, è particolarmente significativo perché proprio 35 anni fa il Prof. Monterosso con un gruppo di illuminate persone ebbe l’intuizione di fondare l’Unitre di Spoleto aggregando persone di grande spirito e di vasto interesse, comprendendo immediatamente quanto potesse essere utile tale aggregazione; fra i Soci fondatori ci fu anche il Comune di Spoleto nella persona dell’allora Sindaco. Trentacinque anni che ci collocano fra le più vecchie organizzazioni analoghe d’Italia, senza rughe di vecchiaia ma con uno spirito di intraprendenza e di gioventù, sempre nell’alveo dello Statuto Nazionale. I Trentacinque anni di attività hanno rappresentato una sfida costante nel superare i risultati raggiunti negli anni precedenti; in numero di Soci, nelle ore di svolgimento delle lezioni e nella frequenza dei laboratori di approfondimento, in una costante realtà, che ha visto un lievitarsi di spese, siamo riusciti a mantenere invariata la quota Associativa. In un momento celebrativo come questo, non voglio parlare delle difficoltà che si sono dovute superare in questi anni, senza mai incidere sulla qualità di quanto fatto e sui giorni di svolgimento dei lavori. Di questo la Direttrice, sarà più puntuale nell’indicare quanto si è fatto e si farà, per potenziare il programma, per un sempre maggiore impegno per raggiungere gli scopi istituzionali, in armonia con quelli dell’Università delle Tre Età Nazionale; non posso però non accennare quanto abbiamo dovuto affrontare a seguito del terremoto, che ci ha visti privati dell’ Aula Magna per diverso tempo e che ha costretto la Direzione dei Corsi, e di questo devo rivolgere un sentito ringraziamento alla Prof.ssa Direttrice Angela Fedeli, a sopperire a ciò, reimpostando un calendario che prevedeva un nutrito numero di lezioni, senza perderne alcuna e dimostrando come il forte spirito della gente della nostra regione, abbia saputo reagire alle avversità che hanno colpito la nostra Umbria in tutti i campi dove si sono presentati i problemi. Quest’anno ci vede, in partenza, usufruire della Sala Monterosso di Villa Redenta, fino a fine marzo 2018, per poi approdare in una nuova Sede di lezioni, essendo divenuta impraticabile l’Aula che per 34 anni ci ha visto ospiti del Liceo Scientifico Volta. Anche su questo punto la Direttrice darà le indicazioni più precise e quanto è stato oggetto di ricerca e di soluzione. Ringrazio tutti gli enti, Regione, Provincia e Comune e Fondazione Carispo,( invero la Carispo quest’anno non ha dato contributi), per averci permesso di svolgere i nostri programmi editoriali che abbracciano svariati argomenti, quali, Arte, Storia, Scienze, Letteratura, con lavori che hanno prevalentemente argomenti e riflessi sulla Regione Umbra e sulla Città di Spoleto. Debbo ancora ricordare, come ormai si sia stabilita una stretta collaborazione con le scuole, con vere e proprie lezioni che i giovani dei Licei Classico e Scientifico hanno svolto e svolgeranno, inserite nel nostro calendario Accademico , stabilendo quella integrazione fra le generazioni che in questi ultimi tempi risultano particolarmente carenti nella nostra vita sociale. Non può sfuggire a nessuno come sia difficile in un momento storico nel quale ci troviamo, con la tecnologia che è in continua crescita e con un superamento giornaliero delle scoperte tecniche e scientifiche, come si stia creando un abisso fra le vecchie e nuove generazioni.
Ringrazio nuovamente tutte le Autorità presenti, e tutti i Docenti che partecipano con puro spirito di volontariato ad arricchire i nostri corsi con lezioni di alto contenuto di conoscenze. Termino rivolgendomi in modo particolarmente affettuoso e caloroso ai nostri Soci, che sono la vera forza dell’Università delle Tre Età di Spoleto, ringraziandoli per la loro partecipazione che ci dà la forza e l’entusiasmo per proseguire nel nostro cammino.
Grazie

Presentazione della Direttrice dei Corsi:

Con oggi inizia il nuovo anno che è il 35° di attività, e ci troviamo in questa bella sala che porta il nome del nostro fondatore Mario Monterosso, che nell’anno 1983/84 DETTE VITA aLL’Unitre di Spoleto. Entro la fine dell’anno e cioè a maggio faremo senz’altro una bella festa. Intanto e in questa bella sala celebriamo quest’anno il…. udite udite ….. i 100 anni della nostra carissima socia Elena Donati, ciò mi sembra di ottimo auspicio per tutti! Sempre presente, pensate ha partecipato alle uscite fino a 3 anni fa!
Un saluto particolare
- alle autorità presenti,Arcivescovo Mans. Boccardo, al Sindaco fabrizio Cardarelli, (che all’ultimo momento ha avuto un problema istituzionale), all'Assessore Camilla laureti, al nostro Presidente nazionale Prof. Gustavo Cuccini, che nonostante il gran da fare per tutta Italia andando nelle varie sedi dalle Alpi alla Sicilia, che ci hanno voluto fare omaggio anche quest’anno della loro presenza in questo anno per noi particolare, in cui abbiamo cambiato sede, meglio non ricordare le traversie per arrivare fin qui,
- un saluto a tutti voi, ai nostri docenti, che con spirito sociale, con volontà, passione e abnegazione sono sempre pronti a rispondere al nostro appello, alla nostra chiamata e lo fanno senza percepire denaro ma per pura passione.
I nostri Docenti Onorari ormai da anni sono Franco Ivan Nucciarelli, Anna Rita Cosso, Coccetta maria rutilia, PATRIZIA TRIVISONNO, Moreno Orazi, Rosella de Leonibus, Maria Carla Spina, Leopoldo Bartoli, Gregorio Pompili, i nostri soci del Direttivo Antonio Laureti, Adolfo Nobili,ed altri che sono con noi da meno anni ma altrettanto ottimi acquisti, parlo di Mario Coletti, Domenico Manna, Silvio Corsetti, Paolo Angeli, Nicola Bruni. Quest’anno un nuovo e grande nome Mariangela Turchetti, Direttrice del Museo Archeologico di Spoleto, che sarà la prima Relatrice del 1° Quadrimestre.
Nel II Quadr. Si aggiungeranno il Dott. De Propris, Roberto Quirino, Pietro Rindinella, Laura Lotti, Benedetti Agnese, Romano Cordella, e gli alunni del liceo classico e Scientifico. E ultimo ma non certo per importanza il nostro carissimo Agostino, nostra guida, buono, paziente, sempre disponibile e sincero, professionale nella sua mansione di guida, nostro accompagnatore.
Finalmente, come desiderio dei più, oggi si ricomincia, ricominciano le nostre attività,i temi generali:
- conferenze sono (Storia di Spoleto, Storia dell’arte, Medicina, Letteratura, Architettura, Matematica, Psicologia, invito alla lettura, invito all’opera, >Musica e Canto, Cultura Generale), in una nuova sede,
- le nostre uscite, 10 in calendario sulle signorie ed altro
- i nostri momenti conviviali,
e nel mese di novembre inizieranno i nostri laboratori: Inglese (REf. Rosaria Andreini), Nutrizionismo (Ref. Maria Rutilia Coccetta), Storia delle religioni (Ref. Valerio Castella), Ricerca in Archivio (Ref. Adolfo Nobili), Cinema sala Pegasus (Ref. Michèle Leroux), L’unitre che cammina(Ref. Antonio Laureti)

Per chi si è iscritto, e sono ben 183 fino al 20 ottobre, già le persone che hanno affrontato la fatica di salire il nostro amato colle, per iscriversi come nel manifesto avevamo pregato di fare. Mi complimento per la loro fatica!
Confermo a chi ha chiesto informazioni, che le iscrizioni continueranno qui in questa sede dalle 15.30 fino alle 16 solo nei giorni in cui non ci sono le iscrizioni alle gite, altrimenti ci sarebbero troppi disagi e confusioni. Avrete solo la ricevuta di pagamento ed il bollino, i libri non saranno portati qui ma saranno nella sede a disposizione nel giorno di apertura, mercoledì dalle 10 alle 11.30.
Nel giorno della prenotazione alla gita, si prenderanno le iscrizioni alle ore 15, come di consueto, faremo due bus se nel secondo si arriva almeno a 30 persone. Vale ancora il discorso che ognuno oltre a iscrivere se stesso può iscrivere solo un’altra persona, ma una sola. Per partecipare alle uscite è indispensabile l’iscrizione.
A breve verrà ridato a tutti il regolamento e lo statuto.

Powered by Drupal - Design by Artinet