La voce di una Veterana. Margherita Brindisi, socia UNITRE; anni 98

33343083_2101290370146115_7212362817226145792_n.jpg

La Voce di una veterana

Trentacinque anni di attività sono un bel traguardo specialmente se vissuto nella lettura di una società moderna e multietnica. Ora in particolare stiamo vivendo un cambiamento di epoca, che presenta difficoltà di progettazione e di azione.
L’UNITRE ha cercato e tuttora è impegnata a studiare strategie adeguate per favorire una vita vivibile a misura d’uomo.
Nella celebrazione del trentennale si propose di superare il termine terza età in università di giovani e di adulti che operano insieme per la crescita comune. In tal senso sono stati preparati i programmi annuali, vissuti dai numerosi iscritti di varie età in una ottica culturale di studio, di reciproca riflessione e condivisione. Ad avvalorare la proposta ci sono venute in aiuto le relazioni degli studenti dell’ IIS, indirizzo liceo scientifico di Spoleto in un progetto di reciproca collaborazione.
Ricordare, oggi, i 35 anni di vita della istituzione significa celebrare la festa della memoria e del ringraziamento. Memoria di un vissuto culturale e altamente qualificato che ci sollecita al ringraziamento.
Grazie al presidente, al consiglio direttivo, a tutti i membri degli organi statutari, ai relatori, a tutti gli iscritti a partecipanti. Un grazie che significa credere nella funzione educativa e altamente umana della istituzione, in quanto autentica dimostrazione che ogni età riceve e dona cultura, speranza e gioia del vivere insieme anche in tempi difficili. Ne è la prova il superamento coraggioso di tante difficoltà durante il periodo sismico. Questa fiducia nell’uomo di ogni età ci è stata donata ampiamente non solo in ambito culturale, bensì in un rapporto educativo permeato di familiare cordialità, che non possiamo dimenticare.
Molto di bene abbiamo ricevuto ed è quanto vorrà ancora donarci la nostra UNITRE.
Grazie
Margherita Padovani

Powered by Drupal - Design by Artinet