Poesia della socia Rita Magnoni per il 35ennale

33576486_2101289630146189_2079232558922465280_n.jpg

C’è posta per Voi

Mittente
La divina UNI3 Spoleto

Comunicazione di servizio N. 35

“La Divina Uni3”
Nel mezzo del camin di nostra vita,
con Angela Michéle e l'amica Rita
mi sono quest’oggi ritrovata
ad una festa con gioia organizzata!
Fùron da destra a manca richiamati
e in questo sito tutti radunati
tanti fedeli amici e cari soci
avvisati da mail superveloci,
che accorsi son per allietar l’evento,
con il sorriso e senza turbamento!

Da un creativo e solido Ateneo,
in questo scoppiettante giubileo
un grazie doveroso,
per un fare sicuro ed operoso
nei trentacinque anni sul totale,
va al nostro Presidente Nazionale.
Per starci più vicino, Ei giunse da Torino
varcando, con periglio, il Po e anche il Ticino
La mano sul timone sul mar calmo o agitato
La rotta certa e dritta da sempre ha seguitato.

Accanto a lui sul ponte, attenti al mare e ai venti
ci sono i Dirigenti, nonché anche i Docenti.
A loro con rispetto io porgo la mia stima
Parola giusta e saggia che forma anche la rima.
La porgo ad Agostino, ed alla sua sapienza
Che ad ogni situazione rivela la presenza
La porgo alla Fedeli, Angela per gli amici
Che nell'organizzare fa tutti assai felici .
Va poi al divino Augusto, casato dei Dal Miglio
Ed alla moglie Lia, regina oggi del Bajo
La porgo a tutti gli altri
Amici saggi e scaltri
Che mi onoro di elogiare
giammai di trascurare.
In seno a lor ripongo, tutte le mie speranze
Certa che sian serbate come in protette stanze.
A un viaggio, una ricerca, talvolta una lezione
Un libro, un pranzo, un canto o anche un’escursione
Se c’è qualche motivo, che crea un po’ di maretta
C’è l’Angela Fedeli a reimpostar la retta
E con una strigliata
La pace è ritrovata

Ringrazio poi voi tutti, amati miei discenti
Che sempre vedo ai corsi volenterosi e attenti,
Donarmi la fiducia e la sopportazione
Senza lasciarmi sola, con tatto e dedizione.
Io credo con piacere e un po’ di presunzione
Di aver donato a voi, con gran soddisfazione
Piaceri della mente per arricchir la vita
Che non c’è età del corpo per ritener finita.
Se c’è amicizia e affetto per renderla migliore
Cultura ed esercizio ne aumentano il valore.
Sapere da piacere, vi dico con affetto
Barriere e muri eretti rimuove col rispetto.
Ogni uomo è uguale a un altro, non c’è una differenza
Di odio e di violenza si può ben fare senza.

E giunta a conclusione
Di questa riflessione
Faccio una augurio al mondo
Perché gli sia fecondo
E al che gli giunga prima
Lascio i miei versi in rima

Che la fiaccola del rispetto e della conoscenza
Passi il testimone
Di mano in mano
Tra le passate, le presenti e le future generazioni
In modo da illuminare
E riscaldare sempre più
i cuori e le menti degli uomini!

Con stima ed affetto
Grazie
La Vostra Unitre
Spoleto 24 maggio 2018

Powered by Drupal - Design by Artinet