Conferenze

Dott. Maurizio Gallinaro e Arch. Moreno Orazi La persuasione occulta dentro la pubblicità

Sintesi di Laura Giampuzzi

LA PUBBLICITA’
I nostri comportamenti e azioni sono molto influenzati dagli spot pubblicitari che la televisione e altri mass-media ci continuano ad inviare per usare questo o quel prodotto.
Per avere successo la pubblicità si avvale oltre che della creatività di chi l’ha saputa ideare anche dalla scienza neurologica.
La pubblicità può essere definita come una forma di comunicazione finta e l’altra funzione è quella di essere uno strumento di manipolazione per riuscire a catturare l’attenzione del pubblico e coinvolgerlo.

Dott. Maurizio Gallinaro e Arch. Moreno Orazi La persuasione occulta dentro la pubblicità.

tesina_messaggi_subliminali_pubblicita.jpg

Dagli anni ’50 in ambito pubblicitario si inizia a parlare di orientamento al mercato e al cliente: l’obiettivo non è più trovare i clienti per un prodotto, ma trovare un prodotto per i clienti, ricercando meticolosamente quelle motivazioni più comuni che guidano le nostre scelte, sollecitando proprio la nostra parte inconscia. Al momento dell’acquisto infatti, obbedendo ad impulsi emotivi, siamo stimolati da immagini e simboli grafici che nel subcosciente sono associati con il prodotto.

Dott. Gregorio Pompili La figura di Augusto Murri

index.jpg

Sintesi di Laura Giampuzzi

Dott. Augusto Murri

Nella storia della medicina della fine del ‘800 un nome importante da menzionare è quello di Augusto Murri, che ha avuto il merito di rinnovare la professione medica, ed è stato un esempio sia per i medici del suo tempo che per quelli odierni.
Il Murri nacque nel 1841 a Fermo, figlio di un fervente e convinto Mazziniano, ed ha conosciuto la povertà perché suo padre, costretto ad andare in esilio in seguito alla sua attività politica, lasciò la famiglia in gravi ristrettezze economiche.

Prof. Federico Venturi Fossili e Storia della vita

Federico_Venturi.jpg

Fossili e storia della vita per UNITRE Spoleto – Riassunto della conferenza

Prof. Gustavo Cuccini I Linguaggi dell'Arte Contemporanea

Sintesi di Laura Giampuzzi

Dott.ssa Antonella Fuga Paglialunga Il testamento olografo: aspetti giuridici e grafologici

“Il testamento olografo: aspetti giuridici e grafologici”

Il testamento
1. definizione e caratteristiche.

L’art. 587 del Codice Civile individua nel testamento un “atto revocabile con il quale taluno dispone, per il tempo in cui avrà cessato di vivere, di tutte le proprie sostanze o di parte di esse”.

Ing. Fortunato Zenone La storia del cemento e del calcestruzzo. Le opere, gli uomini, le imprese.

Sintesi di Fortunato Zenone

LA STORIA DEL CEMENTO E DEL CALCESTRUZZO
Le opere, gli uomini, le imprese
Abstract

La relazione fa un escursus dalla scoperta del cemento Portland , del calcestruzzo e del calcestruzzo armato precompresso fino ai tempi d’oggi.

Prof.ssa Maria Carla Spina "I Malavoglia" di Giovanni Verga

90px-Giovanni-Verga.thumbnail.jpg

Sintesi di Laura Giampuzzi

GIOVANNI VERGA “ I MALAVOGLIA “
La fama di Giovanni Verga è affidata soprattutto ai due grandi romanzi: I Malavoglia (1881) e Mastro Don Gesualdo (1888), e alle novelle veriste. Con i Malavoglia lo scrittore inizia il ciclo dei vinti, il tema principale è lo studio della lotta per la vita nelle varie classi della società.
Il romanzo narra le vicende amare e dolorose di una famiglia di pescatori siciliani di Aci Trezza, un paesino a nord di Catania.

Prof. Franco Ivan Nucciarelli "Il cibo nell'arte" II parte

images.jpg

Sintesi di Laura Giampuzzi

ILCIBO NELL’ARTE PART.II
La pittura come arte nasce con un compito ben preciso: protrarre nel tempo qualcosa, una immagine che altrimenti potrebbe scomparire per sempre. Il ritratto ne è un esempio, mentre, la natura morta, no, solo desiderio di dipingere cose belle senza incorrere in problemi sociali, politici.
Nel 313 d.C. con l’Imperatore Costantino la religione cristiana diventa il culto dell’Impero e la pittura deve esprimere i soggetti sacri.

Dott. Mario Coletti "Alto Adige e la questione altoatesina."

images.jpg

Sintesi di Laura Giampuzzi

ALTO ADIGE
L’Alto Adige, come Provincia, ha avuto una storia molto particolare, fino al secolo scorso era sotto l’egemonia austriaca.
Geograficamente è la Regione più settentrionale dell’Italia, il suo paesaggio è prevalentemente montano, svettano infatti le Dolomiti, e per questo meta di turismo sia invernale che estivo.
Tra le tante vallate che si incontrano, si possono ammirare i tanti castelli dall’aspetto quasi fiabesco.

Condividi contenuti

Powered by Drupal - Design by Artinet